pellicola cinematografica

Il glossario delle serie TV – la terminologia da conoscere | GUIDA

Scoprite con noi il vero significato dei termini più usati nel glossario cinematografico e televisivo

 

Che ci piaccia o no, molti anglicismi sono ormai entrati a far parte del nostro vocabolario quotidiano, sia sulle pagine dei giornali che in rete, generando una grande confusione capace di mettere seriamente alla prova persino i cinefili più esperti.

Prequel, sequel, spin-off e Binge-watching; quante volte vi è capitato di leggere queste parole e sentirvi spiazzati? Volete conoscete la differenza tra remake, reboot e revival? Grazie a questo articolo potrete finalmente svelare il mistero e scoprire il reale significato di queste parole.

Dedichiamo questa guida rapida a tutti voi appassionati del piccolo e del grande schermo, per facilitarvi la lettura degli articoli, per orientarvi nella giungla linguistica e avere a portata di mano tutti i termini più usati del glossario cinematografico moderno.

 

 

Adaptation

Un’opera letteraria può conoscere una o più “interpretazioni”, ed essere rivisitato in chiave moderna o musicale o fantascientifica, senza per questo discostarsi dalla visione dell’autore. Così il protagonista di un romanzo o di un fumetto può vivere mille vite, al cinema come in tv.

sherlock

In questo caso non si tratta di rifacimenti ma di adattamenti, in quanto l’ispirazione arriva direttamente dal testo originale e non dall’influenza di un film, telefilm o cartone animato preesistente; due prodotti che prendono spunto dallo stesso libro risultano dunque indipendenti l’uno dall’altro.

Esempi famosi

Film: It, Il Ritratto di Dorian Gray, Jane Eyre, Pinocchio

Serie tv: Sherlock, Elementary

 

 

 

Remake

In assoluto l’anglicismo più usato nel magico mondo del cinema; indica un vero e proprio rifacimento del soggetto originale, magari riproponendolo al pubblico con attori e ambientazioni diverse, sia per quanto riguarda i luoghi che l’epoca in cui viene rappresentato.

the returned remake

Il remake di una storia molto amata dal pubblico spesso viene accolto con freddezza o con vera e propria ostilità, in quanto considerato un modo per speculare su un prodotto di successo o addirittura di “contaminarne” il ricordo.

Esempi famosi

Film: Point Break, Psycho, Il Grande Gatsby

Serie tv: Humans, The Returned, The Office, Ugly Betty

 

 

 

Revival

Una variante del remake, normalmente legato più ai telefilm e alle fiction che alle pellicole cinematografiche, che punta molto sull’effetto nostalgia, tanto gradito agli spettatori. La differenza è che nulla viene tolto o aggiunto alla storia originale, semplicemente cambiano i tempi.

Will & Grace

Personaggi, scenari e plot centrale rimangono gli stessi, solo che vengono riproposti a distanza di pochi o molti anni dal finale, per mostrare l’evoluzione avvenuta con il passare del tempo, con le inevitabili ripercussioni sui protagonisti.

Esempi famosi

Serie tv: Una mamma per amica, Will & Grace, I Segreti di Twin Peaks

 

 

 

Reboot

Un termine preso in prestito dall’automobilismo che indica il “riavvio” di una saga o una serie televisiva, facendo ripartire la narrazione da zero o da un punto preciso della storia già raccontata, giungendo a conclusioni totalmente diverse.

Doctor Who

In questo caso la trama originale può essere stravolta, o meglio, riscritta da capo, immaginando un intreccio diverso e aggiungendo differenze significative, come ad esempio l’ordine cronologico degli eventi o il “taglio” deciso dalla produzione per il rilancio dello show.

Esempi famosi

Film: Batman, Star Trek, Ghostbusters

Serie tv: Doctor Who, Battlestar Galactica, Riverdale

 

 

 

Reunion

Si tratta di un vero e proprio regalo ai fan, una riunione in grande stile del cast originale di una serie o di un film organizzata per scopi pubblicitari, sia per lanciare un episodio celebrativo extra che per festeggiare insieme al pubblico anniversari ed eventi speciali.

dawsons-creek reunion

Si tratta di operazioni commerciali molto amate perché ripercorrono momenti significativi della storia del cinema e della televisione e fanno rivivere tutte le emozioni provate al momento della messa in onda, anche dopo tanti anni.

Esempi famosi

Film: Il Signore degli Anelli, Matrix

Serie tv: Dawson’s Creek, Friends, Will & Grace

 

 

 

Prequel

Tornare indietro nel tempo per approfondire le tematiche di una storia, scoprendo le origini di un personaggio e gli eventi che hanno determinato la sua evoluzione. Si mostrano quindi allo spettatore gli antefatti che porteranno allo sviluppo del soggetto originale.

Bates Motel

È l’opposto del sequel, perché sposta l’attenzione su una narrazione a ritroso e si basa sull’effetto sorpresa, sulla rivelazione di dettagli e simboli noti a chi conosce la trama del film principale, con collegamenti più o meno espliciti.

Esempi famosi

Film: Star Wars, Alien: Covenant, Lo Hobbit

Serie tv: Bates Motel, Better Call Saul, Hannibal, Gotham, Young Sheldon

 

 

 

Sequel

Più semplice da definire rispetto ad altri termini; si tratta semplicemente del seguito di un’opera artistica, cinematografica, televisiva, fumettistica o di videogame. una storia già iniziata segue il suo percorso e può diramarsi in tante varianti, senza alcun limite.

ash vs. evil dead

Se la storia viene presentata da un punto di vista diverso si può parlare di sidequel, se invece si colloca in un vuoto cronologico del primo film il termine più adatto è midquel. Un prodotto intermedio tra due film già distribuiti è invece un interquel.

Esempi famosi

Film: Rocky, Rambo, Terminator, I Mercenari,

Serie tv: Joey, Ash vs. Evil Dead, The Exorcist

 

 

 

Stand-alone

Uno schema narrativo particolare, che indica un episodio specifico di una serie tv, magari incentrato su un unico personaggio o su un evento importante, che comunque può essere considerato indipendente ai fini del plot centrale.

Law & Order

Una storia a sé stante, che inizia con i titoli di testa, si dipana per tutta la durata della puntata e trova una conclusione in tempo breve. Molto usato come vero e proprio format nelle serie tv poliziesche, in cui ogni caso ha la durata di un di singolo episodio.

Esempi famosi

Serie tv: Dr. House, La Signora in Giallo, Law & Order

 

 

 

Spin-off

A volte un personaggio (anche secondario) riscuote tanto successo con il pubblico da meritare un posto in primo piano e ispirare una narrazione parallela, in cui si racconta la sua genesi e si approfondiscono i temi affrontati nella serie madre.

Torchwood

Lo spin-off è un prodotto “derivato”, di una costola prelevata dall’originale per dar vita a una nuova creatura e permetterle di seguire un percorso alternativo, mantenendo le stesse ambientazioni e gli scenari già noti oppure proponendone altri in sostituzione.

Esempi famosi

Film: Minions, Timon e Pumbaa, Planes, I pinguini di Madagascar

Serie tv: Angel, Better Call Saul, Young Sheldon, Major Crimes, NCIS, Torchwood

 

 

 

Flop

L’incubo di ogni produttore e di ogni regista, spauracchio temuto sia dai maestri del cinema che dagli autori emergenti; è il fiasco totale di un’opera, quello che mette d’accordo (in senso negativo) sia pubblico che critica, incassa poco al botteghino o viene cancellato dopo una sola stagione.

flop

Il fallimento può essere causato da strategie di marketing sbagliate, da aspettative troppo alte rispetto alla realtà dei fatti, da investimenti sbagliati o, più semplicemente, alla realizzazione di un prodotto che non piace, almeno al momento dell’uscita.

Esempi famosi

Film: Waterworld, Rambo III

Serie tv: Inhumans, Powerless, Joey

 

 

 

Spoiler

Poche cose spaventano cinefili accaniti e i serie tv-dipendenti quanto il temutissimo spoiler, l’indizio non richiesto che finisce con il rovinare irrimediabilmente il finale o addirittura l’intera visione del film o della serie tv preferita.

spoilers

Il nome dell’assassino, la morte epica, il ritorno di un personaggio o il colpo di scena più imprevedibile; mai rivelare uno di questi elementi fondamentali ai fini della trama (o anche dettagli meno eclatanti).

 

 

 

Trailer

Gran parte la campagna publicitaria del lancio di un filmo di un telefeilm o di un videogioco, si basa sulla diffusione in rete dei trailer, brevi filmati o video promozionali che catturino l’attenzione del pubblico, spingendolo a guardare il prodotto finito.

Ne esistono di vario tipo; molti si basano sulla bellezza delle immagini o sulla presentazione dei personaggi e delle ambientazioni o sul richiamo della colonna sonora. Se sono brevi sequenze realizzate ad hoc vengono chiamati teaser.

 

 

 

Binge-watching

È una definizione che si ispira a una dipendenza alimentare, un bisogno compulsivo di consumare cibo; in pratica un’abbuffata in piena regola, solo che in questo caso non riguarda le maratone a tavola ma quelle fatte davanti la tv.

binge watching

Se una serie piace così tanto da non riuscire a staccare gli occhi dallo schermo e da spingere uno spettatore a guardare un episodio dopo l’altro, in rapida successione e senza fare lunghe pause, allora si può certamente parlare di binge-watching.

 

 

Nota

Non sempre le definizioni rimangono rigide perché esistono anche le produzioni ibride. Per cui a volte può capitare che il prequel di un film si riveli anche uno spin-off e che da una reunion si riesca dar vita a un revival.

It’s a jungle out there…

 

Articoli correlati

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *